XXXXULO al senso di colpa

Aggiornamento: 22 set 2019

Oggi riflettevo sul senso di colpa che spesso ha dominato le mie azioni, che mi ha fatto agire più per accontentare qualcuno altro, entità divina o persona che fosse. Lo stesso senso di colpa (che da ora chiamerò SdC, come fosse un virus) che mi ha spinta a non dire ciò che pensavo per non sembrare, non perdere e, in buona sostanza, non essere.

Hai presente di cosa parlo o, come me, per diverso tempo non sei stato in grado di dare un nome a quella sensazione parecchio scomoda? Ti faccio degli esempi.

Tuo figlio ti chiede di guardare più tv dello stabilito e vorresti rispondere negativamente ma l'alternativa è giocare con lui, smettendo di fare ciò che stai facendo. Lì la SdC potrebbe comparire almeno in due modi. La prima:"Ah si, non hai voglia di giocare con tuo figlio? Che pessimo genitore!" e la seconda: "Come? gli concedi ancora qualche minuto di tv? Sappi che la Montessori si sta rivoltando nella tomba e tuo figlio crescerà viziato e senza prospettive perché imbruttito dalla tecnologia". Immaginando di ricacciare indietro il maledetto virus della SdC, forse semplicemente potresti dire al pargolo che NO, più tv non è necessaria e che NO non hai voglia di giocare con lui, in quel momento. Oppure dirti che NO, non sei un cattivo genitore se gli fai vedere 15 minuti di Peppa Pig in più.

Questa cosa è strettamente legata alla capacità di saper dire di no, accettando reazioni contrarie degli altri e, sopratutto, tue. Inoltre, in alcuni genitori c'è l'idea di dover essere sempre i migliori, i più attenti, avveduti e in linea con le più recenti ricerche pedagogiche. Ma i genitori sono persone, con i proprio ritmi, bisogni e limiti.

Un altro esempio di SdC: Vuoi moltissimo andare in un posto. I tuoi amici hanno tutt'altra idea ma decidono di seguirti ugualmente. Durante il tempo trascorso nel luogo da te deciso, invece che goderti l'esperienza ti accerti che tutti stiano bene, che la scelta sia stata gradita da ognuno e che ogni persona del gruppo stia vivendo un bel momento. In questa situazione uno dei meccanismi che scatta è quello per cui senti di dover aderire all'immagine che vorresti dare di te per mostrarti sempre come affidabile, alla stregua di un super eroe! Cosa succederebbe se potessi dirti "'Fanculo al senso di colpa"? Forse vedresti che i tuoi amici hanno scelto di seguire il tuo consiglio, in quanto dotati di potere decisionale, come te. I gusti personali, le scelte altrui e le circostanze ambientali che potrebbero rendere una situazione meno piacevole, sono tutte cose su cui non abbiamo possibilità di intervenire personalmente. Non sarebbe fantastico non farsene carico?

Non sei il solo a vivere l'SdC e so quanto sia difficile fare il salto nella direzione opposta ma non devi farlo da solo. #NonDaSolo




17 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti